Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

I consigli di BXTAR per i futuri startupper?

 

Attenzione: la lettura del post non previene le notti in bianco, i dubbi esistenziali, i weekend di lavoro e  il panico da “è tutto da rifare!”.

Non ci sono antidoti, non si prendono scorciatoie.

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

Qual è l’idea che sta dietro BXTAR?

Quattro persone sedute intorno a un tavolo, un problema  – la sicurezza di chi usa la bici in città – e un desiderio – costruire qualcosa di concreto e utile.  BXTAR è nato così. Più o meno.Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

Un anno fa iniziava il nostro percorso alla terza edizione del Contamination Lab, un’esperienza impegnativa e ricca di soddisfazioni che ci ha permesso di raggiungere e superare numerosi traguardi. La stessa esperienza ripartirà per i partecipanti di questa edizione che, come noi, potranno provare a realizzare nuove idee di impresa.

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

BXTAR, insieme ad altre 4 startup cagliaritane e 5 sassaresi, è stata selezionata per partecipare alla finale della Start Cup Sardegna che avrà luogo nel mese di ottobre a Sassari. Una notizia che ci riempie di soddisfazione e aggiunge un ulteriore tassello al nostro cammino di crescita professionale. Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

BIO: nato nel 1989 a metà esatta dell’anno, non per caso. Ama lo sport, le sfide improbabili e mangiare cibo locale. Ascolta e dice la sua, sempre. È alla costante ricerca di nuovi stimoli e punti di equilibrio.

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

Spoiler Alert: questo non è un post che analizza il sistema delle startup innovative in Sardegna, non è un post illuminante, pieno di numeri e statistiche. È un post su di noi, perché le cose cambiano in fretta e ci piace tenerne traccia.

La digressione diventa però quasi obbligatoria, perché chi lavora isolato muore, magari lentamente ma muore, sopratutto nei settori legati all’innovazione. Vivendo e lavorando in Sardegna, siamo costretti a fare i conti con l’isolamento e parlare di noi significa sempre e comunque buttare un occhio sul contesto.

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

BIO: Maker instancabile dal 1987. Amante (ricambiato) dell’elettronica e dei computer, dello sport, sopratutto se praticato all’aria aperta, e dei viaggi. Sta a fatica fermo nello stesso posto troppo a lungo.

Continua a leggere