#AppuntiSostenibili 4
Il Bike to Work in Italia

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin

Il Bike to Work (in bici a lavoro) rappresenta uno dei fattori di crescita dell’utilizzo della bicicletta nel contesto urbano. I numeri sono consistenti e crescono anno dopo anno aumentando non solo l’interesse nei confronti della mobilità sostenibile ma contribuendo inoltre alla crescita produttiva in Italia, che nel primo semestre 2016 totalizza un +13,8%, il doppio rispetto al resto dell’Europa. Ma analizziamo meglio i dati raccolti.

Presentazione di PowerPointL’ultimo  rapporto di Confartigianato (ARTIBICI 2016) mette in luce un sensibile incremento (+4,5%) di coloro che per raggiungere il posto di lavoro decidono di spostarsi in bicicletta, tradotto in numeri assoluti parliamo di oltre 32 mila lavoratori negli ultimi 5 anni.

Tra le condizioni che favoriscono l’incremento della mobilità a pedali va citata la crescita della piste ciclabili la cui densità, tra il 2008 ed il 2015, è cresciuta in media di 5,2 km per 100 km quadrati.

A pagarne le spese sono i mezzi di trasporto tradizionali (auto, treno, tram…) fatta eccezione delle metropolitane (nel medio raggio) e delle corriere. In crescita anche chi decide di andare a lavoro utilizzando il mezzo di locomozione più vecchio del mondo: i piedi!

Via: FIAB